giovedì 29 dicembre 2016

La Principessa

Finché saremo assieme, tutto il resto può andare al diavolo. 
(David Bowie, Absolute Beginners)

Perché tu appartieni alla città, tu appartieni alla notte. 
(Glenn Frey, You Belong to the City)

Quando la verità si rivela falsa e tutta la gioia che è in te muore, non vorresti qualcuno da amare? Non senti il bisogno di qualcuno da amare?
(Paul Kantner, Somebody to Love)

Il domani è storia di ieri e l'arte ci sarà ancora, anche se la vita giunge al termine.
(Keith Emerson, Ars Longa, Vita Brevis)

Vieni con me e sarai in un mondo di pura immaginazione. 
(Gene Wilder, Pure Imagination)

Tu vorresti andar via con lei e seguirla a occhi chiusi, sai che di lei ti puoi fidare. 
(Leonard Cohen, Suzanne)

La tristezza ti copre le spalle come un vecchio scialle, tasche sgualcite e sbrindellate celano le pezze delle tue speranze. Lo spuntare del giorno è la tua mezzanotte, i colori sono tutti attenuati, agitando le acque delle nostre vite... 
(Greg Lake, Take a Pebble)

Qualsiasi cosa tu voglia, qualsiasi cosa ti piaccia, qualsiasi cosa tu dica, devi pagare, devi fare la tua scelta. 
(Rick Parfitt, Whatever You Want)

Lo scorso Natale ti ho dato il mio cuore, ma proprio il giorno dopo l'hai buttato via. Quest'anno, per salvarmi dalle lacrime, lo darò a qualcuno di speciale. 
(George Micheal, Last Christmas)

Se la nostra canzone d'amore potesse volare, potesse navigare oltre i cuori infranti, proprio come nei film... 
(David Bowie, Absolute Beginners)


Ciao Carrie, per me rimarrai sempre l'unica e sola principessa da salvare, quella che poi, alla fine, si salvava da sola.
“Abbiate paura, ma fatelo lo stesso. Quello che conta è l’azione. Non dovete aspettare di essere sicuri. Fatelo e basta, e la sicurezza arriverà.”
(Carrie Fisher)

martedì 27 dicembre 2016

Leggende Metropolitane

Una leggenda metropolitana o leggenda urbana è una storia strana e insolita, che diventa molto nota a seguito di un continuo passaparola, compresa anche una risonanza mediatica, grazie a cui acquista una certa credibilità. Il termine non sta a indicare una storia di ambientazione “cittadina”, ossia contrapposta a una rurale o provinciale, bensì che nasce e si diffonde nella civiltà moderna, più legata alla città che alla campagna; la sociologia preferisce infatti il termine leggenda contemporanea. Si tratta di ipotetici fatti presentati come accaduti realmente e attribuiti a un parente, un amico o un conoscente di chi li racconta, che a sua volta li ha sentiti da altri o vi ha assistito di persona. Il narrante è convinto della loro autenticità, quindi è vittima lui stesso del fenomeno.
Esistono tantissime storie di questo tipo, spesso in numerose versioni e varianti, e vengono raccontate da molti anni (alcune sono vecchie addirittura di secoli). Negli ultimi anni la rapidità della rete ha permesso la diffusione di un fenomeno analogo, ovvero le creepypasta, brevi storie di stampo horror, in genere legate a delle immagini, che vengono copia/incollate e quindi diffuse velocemente. 
Ho scelto qui alcune tra le più famose leggende urbane.

venerdì 23 dicembre 2016

Ore d'Orrore III - Fantasmi (parte 5)

Bentornati, miei cari vampirelli e vampirelle. Stavo giusto facendo due chiacchiere con dei vecchi amici: William Shakespeare ed Elvis Presley. Molto simpatici, peccato che non si siano accorti di essere morti! Tutti uguali questi fantasmi!
Bene, siamo infine giunti alla parte conclusiva del nostro discorso su fantasmi, sedute spiritiche e fenomeni collegati, di cui oggi proveremo a dare una spiegazione scientifica, ma accompagnata stavolta anche dalla visione parapsicologica...

lunedì 19 dicembre 2016

Ore d'Orrore III - Fantasmi (parte 4)

Ben ritrovati, miei cari esserini venuti strisciando dalla palude. Il vostro dottore è sempre lieto di ricevervi nel suo spaventevole laboratorio degli orrori.
Scusatemi se sembro un po' stanco, ma ieri sera io e Vulnavia, la mia bella assistente, abbiamo fatto un po' tardi, perché abbiamo passato la serata a giocare a tressette col morto... che non abbiamo certo faticato a trovare!
Tornando a noi, state ben attenti a non farvi mesmerizzare, perché oggi parleremo di controllo mentale...

giovedì 15 dicembre 2016

Ore d'Orrore III - Fantasmi (parte 3)

Ben ritrovati, care le mie mummiette. Come sempre è un piacere rivedervi nel mio lugubre laboratorio. Datemi solo il tempo di far sparire l'ultimo esperimento venuto male e sono da voi.
Vulnavia, la mia bella assistente, invece è molto arrabbiata: ieri sera è uscita a cena con un fantasma, e al momento di pagare il conto... quello è svanito!
Ehi, dico a voi! Se ci siete, battete un colpo! Mettevi comodi, perché oggi parleremo di sedute spiritiche...

domenica 11 dicembre 2016

Ore d'Orrore III - Fantasmi (parte 2)

Ben ritrovati, piccoli zombiettini miei. Spero che in queste notti siate riusciti a prendere sonno, con tutti quei sospiri e rumori di catene...
Come? Ma certo, che te li saluto. Vulnavia, la mia bella assistente, è qui con me in laboratorio. Quest'estate ha vinto il titolo di Miss Maglietta Insanguinata: ha letteralmente fatto a pezzi le sue avversarie.
Ma bando agli indugi, continuiamo a parlare di fantasmi, spostandoci questa volta nel misterioso estremo Oriente...

mercoledì 7 dicembre 2016

Ore d'Orrore III - Fantasmi (parte 1)

Bentornati, cari amici del terrore e del raccapriccio! Non vi avevo forse detto che un giorno ci saremmo rivisti? Il vostro Dottor χ vi da ancora una volta il benvenuto nel suo laboratorio, per la terza e conclusiva, spaventosa stagione di Ore d'Orrore!
Stavolta incontreremo davvero tanti personaggi: sarà una vera e propria invasione... un'invasione di orrore!
Ma procediamo con ordine. Non avvertite forse un brivido in fondo alla schiena? Perché oggi infatti inizieremo parlando di fantasmi!

domenica 4 dicembre 2016

La Fenice e la Realtà

Il primo articolo di questo blog era legato a una figura dal forte simbolismo: il Drago. Ritengo che per ripartire adeguatamente ci voglia ora la sua controparte: la Fenice, il mitico uccello che risorge dalle proprie ceneri.
È da notare che leggende su questi due esseri mitologici siano presenti in tutte le culture, sia in Occidente che in Oriente. In Cina il Drago (long) è simbolo maschile e rappresenta l’Imperatore, mentre la Fenice (feng) è simbolo femminile e rappresenta l’Imperatrice. In Occidente il Drago è un simbolo del Diavolo, mentre la Fenice ha la valenza simbolica del Cristo risorto. Quindi sia unione che contrapposizione tra i due.

giovedì 1 dicembre 2016

Sezione I - I Racconti del Mistero

Il seme di Denari, corrispondente a quello di Quadri, rappresenta in genere cose materiali e finanziarie, tutto ciò che si manifesta sotto forma di denaro, guadagni e affari. Gli è attribuito il simbolo della Terra.