mercoledì 22 novembre 2017

Su di un Mondo Lontano una Moltitudine di Stelle

Sono passati ormai quattro mesi dalla chiusura di questo blog e tante sono le cose successe in questo arco di tempo. Ma a prescindere da ciò, mi sembra che da alcuni anni si sia ormai consolidata una specie di tradizione: ritornare qui il 22 novembre. Dopotutto per me è una ricorrenza, perché due anni fa è stato il giorno di apertura del blog e l'anno scorso quello della sua riapertura per la seconda stagione. Mi è quindi sembrata la data più indicata per presentare il mio nuovo libro, perciò ecco a voi:


Su di un lontano pianeta sta avendo luogo un importantissimo convegno scientifico, a cui partecipano tutte le razze intelligenti della galassia. Ma proprio tutte? In realtà no, perché ne manca una, e il motivo di questa assenza è che essa è proprio l’oggetto di studio di quel congresso.
Stiamo parlando ovviamente della razza umana, che è considerata il più grande mistero di tutto l'universo, tanto da essere, a sua completa insaputa, un irrinunciabile oggetto di studio da parte degli scienziati di ogni civiltà spaziale. I terrestri sono infatti diversi da tutti gli altri popoli che abitano la galassia, per una loro caratteristica unica e molto speciale, che viene rivelata per la prima volta proprio durante questo convegno.
Sono le EMOZIONI, un concetto talmente alieno che gli studiosi provenienti da ogni parte dell’universo hanno grande difficoltà anche solo a comprendere di cosa si tratti.
Rabbia, paura, disgusto, gioia, stupore, tristezza sono quindi i veri protagonisti dei racconti di questo libro, ripartito in sei sezioni per ognuna delle emozioni primarie. I racconti si pongono quindi l'intento di mostrare l'intero spettro di sfaccettature della personalità umana, perché sono proprio le emozioni alla base delle vicissitudini dei terrestri e delle loro storie, ambientate su quel mondo che è lontano una moltitudine di stelle.


Potete trovare il mio nuovo libro sia in formato cartaceo che in formato e-book, cliccando qui sulle parole oppure sull'immagine della copertina in alto a destra. E potete persino leggervene un'anteprima cliccando qui.

E il blog?, direte voi. Domanda più che legittima. Non ho cambiato idea rispetto quanto detto a luglio circa la chiusura di questo spazio. Ma è anche vero che avevo previsto di lasciare aperta la porta nel caso ci fosse stata l'occasione, come in questo caso. Per cui vi annuncio già che nel mese di dicembre uscirà una serie di post monotematici (sette in tutto), una sorta di "speciale" la cui modalità è già stata collaudata in precedenza; ovviamente senza dimenticare l'obbiettivo, che rimane poter presentare il mio libro. Per cui ci si risente presto!