venerdì 16 novembre 2018

In Conclusione del Viaggio assieme alle Mie Muse...

E così anche questo viaggio multimodale, molto particolare, si è infine concluso. Abbiamo anche potuto vedere le incarnazioni delle mie nove muse, ricordate? Eccole qui di nuovo, accompagnate ciascuna da una citazione tratta da uno dei miei sei libri (per acquistarli basta cliccare sulle copertine a destra).

FILESSIA
Scrittura e linguaggio


“Hai detto di essere uno scrittore. Molto bene, allora voglio che tu mi racconti delle storie. Ma fai grande attenzione nello sceglierle, perché dovranno essere molto brevi: infatti me ne dovrai raccontare cento, non una di meno. Se ci riuscirai prima che giungiamo a destinazione, allora per questa volta ti lascerò andare.”
(Guerra e Pace sul Retro di una Cartolina)
SOFIA
Scienza e cultura


“Perché la bellezza della scienza è anche svelarne i misteri, le cose che non comprendiamo e che per questo, a coloro che sono dotati di scarsa immaginazione, sembrano impossibili.”
(Sistema Periodico – Autobiografia Elementare di un Chimico)
CROMIA
Arti figurative e recitazione


“Un gioco di illusioni, ma questa è la magia del teatro.”
(Su di un Mondo Lontano una Moltitudine di Stelle)
EUSOMA
Sport e attività fisiche


“C’è qualcosa sepolto in profondità nell’uomo, sotto gli strati accumulati nei milioni di anni di evoluzione: anche se possiede la ragione e l’intelletto, dentro di sé conserva ancora ben radicato l’istinto animalesco della sopravvivenza.” 
(Arcani)

ARMONIA
Canto e musica


“Era come il ricordo ancestrale del nascituro nel ventre materno, come la musica degli inizi del mondo, come la malinconia dell’anima più triste e solitaria in una giornata di pioggia…”
(Su di un Mondo Lontano una Moltitudine di Stelle)
EMPATIA
Interiorità e sentimenti

“Il mostro non è il deforme, ciò che devia da quanto viene ritenuto essere la normalità, ma chi manca di compassione e di empatia, che sono ciò che ci rende umani, al di là dell’aspetto fisico e della forma esteriore.”
(Ore d’Orrore – Un saggio sugli archetipi delle storie di paura)

OLOSCHESI 
Rapporti umani e comunicazione


“Il nostro è un cervello sociale e quello di raccontare storie non è che una manifestazione di questo suo aspetto, perché comunicazione è entrare in relazione sociale.”
(Ore d’Orrore – Un saggio sugli archetipi delle storie di paura)
FISIFILA
Amore per l'ambiente e la natura


“E poi dappertutto fiori, che assieme al verde dell’erba e al cielo azzurro delle belle giornate di sole creano una sinfonia di colori difficile a descriversi, e che nemmeno i composti che ottenevo in laboratorio potevano sperare di eguagliare.” 
(Sistema Periodico - Autobiografia Elementare di un Chimico)


CALAMATIA
Etica e teoretica


“La guerra. Stupidi che uccidono altri stupidi per motivi stupidi.”
(Incubi e Meraviglie)

E con questo il viaggio può dirsi davvero concluso. Vi do appuntamento a fra sei giorni con un post speciale, una ricorrenza da adempiere.

12 commenti:

  1. Attendiamo il post allora ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tra l'altro avevo sbagliato a scrivere... Tra sei giorni...

      Elimina
  2. Sono rimasto indietro. Cercherò di recuperare appena possibile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo, nessun problema... Si va avanti. Anche se per un paio di settimane, il blog rallenterà parecchio.

      Elimina
  3. Già so quale sarà il post speciale.
    In ogni caso, bella tattica aver messo quasi tutte gnocche come muse :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, io so che tu sai...
      La tattica è vecchia come il mondo. 😁

      Elimina
  4. Bello anche esteticamente questo post e non solo per le ragazze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ogni tanto "mi permetto" anche di giocare un pochino con l'HTML e realizzare qualcosetta di diverso...

      Elimina
  5. Attendiamo il post,allora. :)

    RispondiElimina
  6. Ho recuperato anche la musa precedente, che mi mancava. Anch'io allora aspetto il nuovo post.

    RispondiElimina