martedì 7 luglio 2020

I Chimici tra Supereroi e Supercriminali

Ci sono molti personaggi delle opere di fantasia che sono dei chimici. Ma questo sembra poco noto, forse perché non sono immediatamente riconoscibili in questo senso, cioè divenuti celebri per essere dei chimici. A volte sono chimici dilettanti, rispetto alla loro occupazione principale: per esempio in Sherlock Holmes, già dalla sua prima apparizione, si vede il suo profondo legame con la Chimica; oppure il Dottor Jekyll e la sua pozione. In questo post vedremo quali personaggi sono dei chimici, alcuni molto conosciuti, altri certamente di meno. E se alcuni hanno usato i loro talenti per diventare dei supereroi, altri invece sono divenuti dei supercriminali.

Doll Man (1939)
Il chimico Darrell Dane inventa una formula in grado di ridurlo alla grandezza di sei pollici, mantenendo però la sua normale forza. Diviene così il supereroe Doll Man.
Dottor Morte (1939)
Il folle chimico Karl Hellfern intende avvelenare l'aria di Gotham City; viene fermato da Batman, restando sfigurato nell'esplosione del suo laboratorio.
Hourman (1940)
Lavorando in un'industria farmaceutica, il chimico Rex Tyler scopre una sostanza in grado di donare dei superpoteri, ma solo per un'ora. Quando la assume diventa il supereroe Hourman.
Flash I (1940)
A causa di un incidente in laboratorio, il chimico Jay Garrick respira per tutta una notte dei vapori di acqua pesante, cosa che gli fa acquisire la supervelocità: diviene così il supereroe Flash (versione della Golden Age).
Firefly (1940)
Harley Hudson, entomologo e chimico, scopre che gli insetti possono sollevare masse maggiori del proprio peso grazie alla loro capacità di coordinare i muscoli. Dopo aver appreso questa abilità, la usa per divenire il supereroe Firefly.
Dottor Poison (1942)
La dottoressa Maru è un chimico che durante la Guerra lavora per i tedeschi allo sviluppo di letali armi chimiche. Viene affrontata da Wonder Woman.
TNT & Dan the Dyna-Mite (1942)
Lavorando con dei sali radioattivi, l'insegnante di chimica Thomas "Tex" Thomas e il suo studente Daniel Dunbar vengono caricati di energia, uno positiva, l'altro negativa. Thomas crea degli anelli in cui imbrigliarla, e che quando si toccano, liberano i loro poteri.
The Rival (1949)
Edward Clariss è un professore di chimica dell'università di Jay Garrick. Riesce a scoprire una formula in grado di dare la supervelocità, ma con un effetto solo temporaneo. Decide di darsi al crimine, indossando un costume simile a quello di Flash.
Flash II (1956)
Mentre sta lavorando in laboratorio, il chimico della polizia Barry Allen viene investito dai prodotti chimici caduti per la scarica di un fulmine, acquisendo la supervelocità: diviene così il supereroe Flash (versione della Silver Age).
Professor Milo (1957)
Achilles Milo è un chimico che usa le sue conoscenze scientifiche per il crimine; si scontra diverse volte con Batman, usando gas che provocano allucinazioni e follia.
Dottor Alchemy (1958)
Albert Desmond è un chimico che soffre del disturbo di personalità multipla: come criminale usa la sua conoscenza della chimica e una serie di artefatti alchemici contro Flash.
Elongated Man (1960)
Il chimico Ralph Dibny inventa un siero che gli consente di allungare il proprio corpo come se fosse fatto di gomma, e diviene il supereroe Elongated Man.
Ant-Man (1962)
Il biochimico Henry Pym scopre delle particelle che consentono di rimpicciolirsi alle dimensioni di un insetto. Grazie a un casco cibernetico può anche comunicare con le formiche, diventando Ant-Man.
Uomo Ragno (1962)
Morso da un ragno radioattivo, Peter Parker acquisisce le capacità di un ragno. Dopo aver creato un dispositivo che estrude ragnatele sintetiche, diventa il supereroe Uomo Ragno. Laureatosi in Biochimica, diventa insegnante di scienze.
Mr. Hyde (1963)
Calvin Zabo è un biochimico ossessionato dal personaggio di Stevenson. Inventa un siero che lo trasforma in un energumeno dotato di forza sovrumana, ma scarsa intelligenza. É un supercriminale  nemico di Thor e di Devil.
Satanik (1964)
Marny Bannister è un giovane chimico con il viso sfigurato. Grazie a una pozione di sua invenzione, riesce a trasformarsi nella splendida e malvagia Satanik.
Blockbuster (1965)
Mark Desmond è un chimico che inventa un siero per diventare più alto e più forte, ma che lo rende anche aggressivo e mentalmente instabile. È uno dei nemici di Batman.
Chiave II (1965)
Un chimico di un'organizzazione criminale sviluppa un composto che espande la sua mente e attiva tutti i suoi sensi, ma gli dà anche aspetto cadaverico. Le sue facoltà gli permettono di elaborare degli eccezionali piani criminosi. 
Capitan Nice (1967)
Carter Nash è un chimico della polizia che scopre una formula con cui ottenere dei superpoteri, che però durano solo un'ora, e diviene Capitan Nice.
Uomo Cosa (1971)
Teddy Sallis è un biochimico che lavora a una formula per il potenziamento fisico. Per evitare che finisca a un'organizzazione criminale, fugge e annega in una palude assieme al suo siero, diventando un mostruoso essere semivegetale.
Gargoyle (1971)
Paul Pierre Duval è un chimico che scopre un composto che rende il suo corpo simile alla roccia. Divenuto una specie di gargoyle vivente, ha anche la capacità di trasformare per un'ora in pietra ciò che tocca. È uno dei nemici di Thor.
Morbius (1971)
Micheal Morbius è un biochimico che soffre di una malattia rara; per curarlo gli viene somministrato un siero ottenuto dal sangue del pipistrello vampiro, che però lo trasforma in un vampiro vivente. È uno dei nemici dell'Uomo Ragno e di Blade.
Golia Nero (1972)
Bill Foster è un biochimico che lavora con Henry Pym a una formula per la crescita di statura. Quando la ottiene, la usa per diventare il supereroe Golia Nero.
Chemistro (1973)
Curtis Carr è un chimico che lavora come ricercatore in un'azienda. Dopo aver inventato un congegno alchemico in grado di trasmutare i materiali, decide di darsi al crimine, ma viene fermato da Luke Page.
Slipknot (1984)
Christopher Weiss è un chimico che inventa una formula con cui crea corde super-resistenti, che utilizza nelle sue attività criminali.
Heisenberg (2008)
Walter White è un insegnante di chimica a cui viene diagnosticato il cancro. Per garantire il sostentamento della sua famiglia inizia a produrre metanfetamine, sfruttando le sue conoscenze per farsi largo nel mercato della droga.

In questo elenco non figurano personaggi che sono invece ingegneri chimici, come Molten (uno dei nemici dell'Uomo Ragno) e Jeffrey Albertson (alias l'Uomo dei fumetti de I Simpson). 
Sembra che diversi nemici di Batman siano legati alla Chimica: il Dottor Morte, il professor Milo, Blockbuster e Chiave sono dei chimici; lo Spaventapasseri, il professor Pyg e Beth Kane usano sostanze allucinogene che portano alla follia; Joker aveva lavorato presso un impianto chimico, e a seguito dell'intervento di Batman era finito nelle acque di scarico inquinate di sostanze chimiche, cosa che lo aveva sfigurato e portato alla follia.

12 commenti:

  1. Un discreto elenco. Se dovessi trovare supereroi e "cattivi" che nella vita quotidiana sono impiegati amministrativi mi sa che non ne trovo neppure uno :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti la maggior parte sono per lo più fisici o ingegneri...

      Elimina
  2. Credo di conoscerne molti, degli altri interessante Hourman, un'ora al giorno, forte :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi vedere Hourman come comprimario della nuova serie targata Dc dedicata a Stargirl.

      Elimina
  3. Manchi solo tu, quindi.
    Dove ti poni, supereroe o villain? :-P
    Scherzi a parte, potrebbe entrarci anche Lizard? Non era un chimico, ma comunque il siero se lo è preparato e iniettato da solo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti preferirei essere inserito nella "Galleria di Chimici e Scrittori" che avevo pubblicato un paio di anni fa.
      Curt Connors era un chirurgo di guerra, in realtà.

      Elimina
  4. Ne conosco davvero pochi..effettivamente quelli che hai descritto son per la maggior parte dell’universo DC.
    Di quelli che restano della Marvel li conosco abbastanza.
    Poche donne chimiche ho notato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche se Firefly è della Archie Comics.
      Poche donne, ma questo mi sembra sia in linea con la proporzione esistente in generale tra personaggi maschili e femminili nei fumetti di supereroi.

      Elimina
  5. Eh, la Chimica è dietro la creazione di talmente tanti Supereroi e Supercriminali, che probabilmente non basterebbe un giorno per descriverli tutti.
    Me ne mancano un paio fra quelli elencati, perchè sono della DC. Satanik la conosce invece mia madre XD
    Immagino tu non abbia incluso Swamp Thing perchè lui in realtà non è davvero Alec Holland ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti su Swamp Thing si potrebbe fare quel discorso lì... In realtà mi sembrava di ricordare che Alec Holland, a differenza di Teddy Sallis, non fosse un chimico, ma un botanico o un biologo. Ho provato adesso a cercare, ma Wikipedia riporta un generico "scienziato".

      Elimina
  6. Interessante, visto che alcuni me li hai fatti scoprire. Direi che come biochimica ci può stare anche Poison Ivy...

    RispondiElimina