domenica 28 febbraio 2016

Arcano XIII, La Morte

“La Morte, conosciuta anche come L’Arcano Senza Nome, rappresenta la fragilità della vita, la quale può terminare da un momento all’altro; indica perciò che sta per arrivare la fine di qualcosa, un cambiamento, positivo o negativo che sia, un rinnovamento, che lo si voglia o meno.”
Nel mio libro, il racconto associato a questa carta è Amaro Ritorno al Presente, dove il protagonista, per sfuggire alla morte, compie un disperato viaggio indietro nel tempo...




La maggior parte delle persone è convinta che questa carta simboleggi la Morte, mentre invece indica semplicemente un cambiamento, il quale può anche essere positivo. Ma nell’articolo di questa settimana parleremo proprio del cambiamento massimo, la Morte, e allora saranno ancora una volta Ore d’Orrore...

7 commenti:

  1. Ed io aspetto volentieri le prossime Ore d'Orrore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, sei già stato accontentato... :)

      Elimina
  2. Hai interpretato bene l'arcano della morte. La morte è arcano negativo solo se esce insieme alla torre, diversamente implica un rinnovamento. A morire è il passato, non noi. E a questa morte segue spesso una rinascita positiva. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, infatti, simboleggia il cambiamento, un rinnovamento spirituale. Ovviamente a meno che la carta esca girata, allora il suo senso viene invertito, cioè una staticità o un mantenimento della situazione che si aveva fino a quel momento.
      Vedo che tu conosci molto bene i tarocchi, direi probabilmente anche meglio di me! :)

      Elimina
    2. Se devo essere sincera io penso che il guardare la carta girata sia una superstizione legata alla cartomanzia predittiva. Come per l'astrologia, anche nei tarocchi c'è una scuola evolutiva, che fa capo a Jodorowsky, e che associa a ogni arcano una data simbologia, che NON cambia a seconda del verso. Più che essere letta come dritto/rovescio, una carta va interpretata di concerto con quelle vicine...
      Ora vado a risponderti da me sugli astri, ho visto che hai commentato! :-D

      Elimina
    3. Penso anch'io, infatti è riportata questa cosa negli usi divinatori dei tarocchi.
      Tra l'altro so che Ivano Landi l'ha conosciuto di persona Jodorowsky.
      Vedo che come per l'astrologia tu non intendi i tarocchi con significato predittivo. Sarei curioso di sapere come interpreti l'I Ching, che se non sbaglio nasce proprio con intento di indicare quali scelte compiere.

      Elimina
    4. Ho un libro di I-ching, ma non l'ho mai letto, quindi è un argomento che proprio non conosco. Anche i tarocchi e gli astri possono suggerire le scelte da compiere in quanto guardano il quadro energetico generale, ma queste scelte devono essere vissute non in senso deterministico. :)

      Elimina