venerdì 23 febbraio 2018

Le Parole Intraducibili (parte II)

Nella prima parte di questo post abbiamo visto una serie di parole provenienti da diverse lingue che però non hanno un corrispettivo in italiano o in altre lingue; in questa seconda parte ne vedremo ancora delle altre. 

Mamihlapinatapei (yaghan, dialetto cileno)
Con questo termine si indica l'atto di guardarsi reciprocamente negli occhi sperando che l'altra persona faccia qualcosa che entrambi desiderano ardentemente, ma che nessuno dei due vuole fare per primo; ovvero quel gioco di sguardi tra due persone che si piacciono ma sono troppo timide per fare la prima mossa.

martedì 20 febbraio 2018

Le Parole Intraducibili (parte I)

Quando si vuole esprimere un concetto complesso, in genere si ricorre a una locuzione, specie se questo è anche correlato a un particolare stato d'animo. In alcune lingue esiste un termine specifico per farlo, ma non è detto che abbia un corrispettivo nelle altre lingue. Per esempio, la parola inglese daydream, ovvero "sognare a occhi aperti", in italiano potrebbe essere resa col termine "fantasticare", mentre in finlandese con la parola haaveilla. Ecco invece alcuni esempi di parole che esprimono un concetto, ma non direttamente traducibili in italiano.

venerdì 16 febbraio 2018

Viaggio Multimodale assieme alle Muse (3/9): Talia

"Esistono eroi dal cuore d’acciaio e barbe di ghiaccio; ci sono donne che hanno volti di fiori e sorrisi incantevoli, ma anche un teschio può ispirare e far pensare a quanti e quali siano gli atti della commedia umana." (Proverbio cinese)

Talia, ovvero “colei che è festiva”, è la musa della Commedia. Viene raffigurata con una maschera comica, una ghirlanda d'edera e un bastone; spesso è anche associata alla satira più severa.

lunedì 12 febbraio 2018

Viaggio Multimodale assieme alle Muse (2/9): Euterpe

"Il bello della musica è che quando ti colpisce non senti dolore." (Bob Dylan)

Euterpe, ovvero “colei che rallegra”, è la musa della Musica. Viene raffigurata con in mano un flauto o delle tibie (strumento musicale a fiato), ed era considerata anche la musa della poesia lirica.

giovedì 8 febbraio 2018

Viaggio Multimodale assieme alle Muse (1/9): Clio

"Che gli uomini non imparano molto dalle lezioni della storia è la più importante di tutte le lezioni di storia." (Aldous Huxley)

Clio, ovvero “colei che rende celebre”, è la musa della Storia. Viene raffigurata con una pergamena in mano, spesso srotolata; dato il significato del suo nome, era stata considerata prima la musa della poesia epica e poi quella della storia, dato che entrambe hanno come scopo quello di raccontare le grandi gesta del passato.