venerdì 7 maggio 2021

Chimica for Dummies: Alimenti Demenziali

Torna in questi spazi la rubrica più assurda, ignorante e demenziale di questo blog, dedicata alle cose più sceme sentite nel corso degli anni dagli studenti: Chimica for Dummies! Questo nuovo episodio, con dei contributi che vanno dallo sconcertante al surreale, sarà interamente dedicato al cibo e agli alimenti: preparatevi una bella tisanina, perché alcune saranno pesanti da digerire.

Io: “Per fare una torta mi servono due uova e 1 kg di farina. Se ho due uova e 100 kg di farina, quante torte faccio?” 
Studenti: “Una!” 
Io: “E con gli altri 99 kg di farina che cosa ci faccio?” 
Studente 1 (con entusiasmo): “Li butto!” 
Io: “Come «li butto»? Ma perché dovresti buttar via 99 kg di farina?! Ma li mettiamo in dispensa, no?” 
(l'ora successiva faccio lo stesso esempio a un’altra classe…) 
Io: “E con gli altri 99 kg di farina che cosa ci faccio?” 
Studente 2 (anche lui entusiasta): “Li butto per aria!”
Io: “Come «li butto per aria»?! Ma pure tu? Ma perché dovremmo buttar via 99 kg di farina, scusa? E mettili in dispensa! Mica si spreca il cibo…”

Io: "La sostanza più presente nel latte è l'acqua: è l'87%."
Studente: "Cioè, l'87% del latte sarebbe acqua?! Oh, ma è un furto!"

Io: “Poi, altre cose che ci sono nel latte?” 
Studentessa: “Anabolizzanti?” 
Io: “Eh miseria, speriamo di no!” 

Io: “Mettiamo adesso di avere una partita di mele dove più del 50% sono marce. Che facciamo?” 
Studente: “Yogurt.” 
Io: “Yogurt?! Ti ci voglio vedere a fare lo yogurt con delle mele…” 

Io: “Quindi questi polimeri-beta sono inutili? Tutt’altro, perché tengono in allenamento l’intestino: l’importanza delle fibre alimentari.” 
(dopo aver notato sorrisini e sentito battutine…) 
Io: “Non ridereste così se soffriste di costipazione…”
Studente: “Scusi, non ho capito cosa intende con «tengono in allenamento l’intestino»…” 
Io: “Ok. Sto cercando un modo per spiegarlo che non sia… disgustoso. Prova a immaginare… Si evitano occlusioni intestinali… Dai, non farmi scendere nei dettagli, per favore.” 

Io: “Ah, a proposito di quel discorso sulle pizze che facevamo l’anno scorso… Sai che roba ho visto una volta? Una pizza – diciamo margherita – con sopra il kebab, poi le patatine e pure la salsa del kebab, quella di yogurt! Bleah!” 
Collega di Matematica: “Eh, terrificante. Io invece ti avevo raccontato della «pizza-col-cotto»?”
Io: “Mi sembra di no. Cos’è?” 
Collega di Matematica: “È una pizzeria dov’è stato mio padre, dove le pizze hanno dei nomi particolari, che funzionano come la nomenclatura IUPAC. Tipo il benzene coi sostituenti…” 
Io: “Cioè, vuoi dire che indicano gli ingredienti come se fossero dei sostituenti della pizza?!” 
Collega di Matematica: “Sì, praticamente una cosa del genere. Non chiamano la pizza «prosciutto cotto», ma «pizza-col-cotto». Che poi, se ci pensi, ha anche una certa logica, perché «prosciutto cotto» potrebbe essere una pizza bianca col prosciutto.” 
Io: “Quindi «la wurstel» la chiamano «pizza-coi-wurstel»? 
Collega di Matematica: “Esatto. Solo che poi mio padre ha ordinato una «pizza-col-cotto» e gli hanno portato una margherita e il prosciutto cotto a parte, in un altro piatto.” 
Io: “Noo!”
Collega di Matematica: “Allora lui l’ha fatto notare alla cameriera e quella gli fa: «Ah, ma il prosciutto lo voleva sulla pizza?»”

Studente 1: "Ma io non so nemmeno cos'è il selenio..." 
Io: "Beh, è importante: è un elemento essenziale. Carenze di selenio causano la malattia di Kashin e la tiroidite di Hashimoto. [...] Invece un eccesso di selenio provoca la selenosi, avvelenamento da selenio.
Studente 1: "Ma dove si trova il selenio?" 
Io: "Nelle patate. [...] Ah, anche le noci brasiliane contengono molto selenio, quindi bisogna fare attenzione a non mangiarne troppe." 
Studente 1: "Ma è vero che le banane sono radioattive?" 
Io: "Che?!" 
Studente 1: "Ho letto questa cosa..." 
Io: "Ma dove?!" 
Studente 1 (leggendo su internet): "Qui dice che le banane sono naturalmente radioattive, perché contengono un isotopo radioattivo del potassio. Pari all'1% della radioattività ambientale..."
Io: "Beh, dato che contengono molto potassio immagino che abbiano una quota più alta di potassio-40, che è radioattivo... Però se è l'1%, ti servono 100 banane per raggiungere la dose ambientale..." 
Studente 1: "E quindi se mi mangio 1000 banane?" 
Studente 2 (sottovoce): "Beh... ma ti viene la caghetta..."
Io: "Guarda, se ti mangi 1000 banane, vengo a trovarti in ospedale con quelli del Guinness dei Primati..." 
(il giorno dopo...) 
Io: "Ah, tu che volevi mangiare 1000 banane... Se ti mangi 1000 banane, stai tranquillo che la radioattività è l'ultimo dei tuoi problemi... perché superi la dose letale di potassio. Lì l'infarto è assicurato. E poi la morte." 
Studente 1: "Ah ok. Allora quante ne posso mangiare?" 
Io: "500 banane sono la dose letale, ho fatto i calcoli ieri pomeriggio." 
(gli studenti si sbellicano dal ridere...)
Studente 1: "Ma non in tutta la vita, no? In un giorno!" 
Io: "E beh, certo. Comunque non è che se mangi 200 banane stai bene! Astenia, bradicardia, e poi arresto cardiaco. Tra l'altro è un luogo comune che le banane siano il frutto più ricco di potassio: sono tipo il terzo. Il frutto che ne contiene di più l'avocado." 
(il giorno dopo...) 
Io: "Ok. Se avete qualche domanda..." 
Studente 1: "Sì. Quanti avocado posso mangiare prima di morire?" 
Io: "235. Ho fatto i calcoli ieri pomeriggio. 235 avocado sono letali." 
Studente 2: "Però fanno molto bene..."
Io: "Ah, certamente. Muori, però con le arterie pulite dal colesterolo..."

Io: “Queste molecole sono chiamate nanopuziani. Non hanno alcuna utilità pratica, sono solo degli esercizi di sintesi. Un modo per giocare con la chimica organica.” 
Studente: “Ma si possono mangiare?”

19 commenti:

  1. Caspita. Ti mancava solo quello convinto che il latte al cioccolato venga munto da mucche marroni, poi completavi la collezione XD

    Comunque quella descrivi è la pizza-kebab, che è pure buona ma onestamente non l'ho mai messa nella categoria "pizza". E' un grosso kebab non arrotolato che hanno chiamato "pizza" così, per "licenza poetica" :D :D ... un po' come quando chiamano "zuppa" la zuppa inglese XD

    Riguardo al selenio, ti consiglio il film "Evolution", se non lo hai già visto XD

    Forti i nanopuziani :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anni fa mi hanno già detto che una molecola è quella del LATTE, poi del CAFFE', per cui non siamo nemmeno troppo lontani...
      No, no quello di cui parlo non è un kebab disteso... E' proprio una pizza margherita, con sugo e mozzarella, su cui vengono messi gli ingredienti del kebab e, per non farsi mancare nulla, pure le patatine fritte. Puoi chiamarla come vuoi, tranne commestibile. 😝

      Elimina
    2. Oddio, non avevo inteso fosse un tale miscuglio: no no, una roba così è davvero troppo una pasticciata. O_o

      Elimina
    3. Che poi pure la salsa di yogurt sulla pizza... A me piace anche con l'ananas, la mangio con piacere, però quella lì roba col kebab è davvero una porcata.

      Elimina
  2. Pizze con kebab ed ananas sono blasfeme, punto.
    Domanda: Quante Angurie posso mangiare prima di morire? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dalla dimensione delle angurie. Immaginando siano di 10 kg, se si considera un'intossicazione acuta da acqua, credo che potrebbero risultare già problematiche (cioè letali) due angurie intere all'ora.

      Elimina
  3. A questo punto la domanda sorge spontanea: ma qual è l'età media degli studenti ai quali insegni? Spero abbiano meno di 14 anni, se no non ci fanno una bella figura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli a cui insegno chimica mediamente hanno 19-20 anni.
      Quelli a cui insegno altre cose, come igiene degli alimenti, hanno un'età che va dai 20 ai 60 anni.

      Elimina
  4. Io: "La sostanza più presente nel latte è l'acqua: è l'87%."
    Studente: "Cioè, l'87% del latte sarebbe acqua?! Oh, ma è un furto!"

    Chissà come ha reagito - SE ha reagito, ovviamente - alla notizia della "proposta UE" di allungare il vino con l'acqua XD (l'ennesima cretinata circolata in questi giorni).
    Quella delle banane radioattive e degli avocado che ti ammazzano e però ti puliscono le arterie dal colesterolo è fantastica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Ero collegata con l'altro account)

      Elimina
    2. Pensa che la legislazione italiana fa divieto nella vinificazione di usare zucchero per alzare il grado alcolico (cosa che in Francia invece è consentita).

      Una nota adulterazione alimentare è quella di annacquare il latte. Dato che però è facile evidenziarla, grazie a uno strumento chiamato lattodensimetro (che misura la densità del latte), c'è stato anche chi è ricorso all'annacquamento mediante un liquido che ha più o meno la stessa densità del latte (sì, è l'urina...)

      Elimina
    3. Sai quei dettagli che una non vorrebbe mai conoscere? XD Grazie!

      Elimina
  5. Che meraviglia la discussione sulle banane!😂
    Secondo me i tuoi studenti ti fanno divertire un sacco ed è un bene: tratti di argomenti troppo seri per non sdrammatizzare, ogni tanto! Mi preoccupano di più i colleghi. 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente alcuni colleghi sono un po' una piaga...

      Elimina
  6. Ecco volevo chiedere anch'io l'età media dei tuoi studenti e la risposta mi ha sconfortata...
    Per suicidarsi con l'ingestione di banane non serve mangiarne 500 per intossicarsi con il potassio, mi sa che arriva prima un blocco intestinale che nemmeno i polimeri-beta possono sciogliere.
    Piuttosto vorrei sapere dove si trova la pizzeria della pizza con kebab, patate fritte e salsa yogurth... sai non vorrei mai rischiare di andarci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo devo dire che la puoi reperire in diverse kebabberie... Nel caso specifico, quella volta ero quasi dalle parti di Barriera di Milano... il che poi è tutto dire...

      Elimina
  7. Ho letto questo post qualche giorno fa e devo dire che, in alcune situazioni, mi è calato il latte dalle ginocchia - tanto per continuare a parlare, appunto, del latte che, per inciso, non sapevo nemmeno contenesse circa l'87 % di acqua! Tra l'altro, neanche lo bevo (non mi piace proprio), io tutte le mattine mangio yogurt, e... anche se è maggio (e il periodo natalizio è finito da un bel pezzo) il mio amatissimo pandoro ogni anno ne acquistiamo a quintalate! xD
    Quanto alla questione del nome IUPAC della pizza... vabbé, io non ho parole!
    Riguardo, invece, all'ultima parte... il tuo botta e risposta con lo "Studente1" mi ha stesa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah vabbè, sempre parlando di alimenti, in episodi passati della rubrica ne hanno dette pure di peggio...

      Elimina